L’8 luglio 2020 abbiamo accolto al CEIPES quattro volontari provenienti dalla Francia e dalla Spagna, Melina, Carmen, Nacho e Begoña, pronti per questa nuova avventura con l’European Solidarity Corps. I giovani volontari lavoreranno al nostro fianco grazie al progetto C.R.E- Creativity Resilience and Empowerment for Change, il progetto ESC finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dal CEIPES insieme ai partner: EUROACCION, HORS PISTESS, BRIGADA DO MAR e IAIRS.

Si tratta di un progetto della durata di tre anni iniziato nel 2019 che prevede lo svolgimento di attività di volontariato – Individual Volunteering Cross Border – che abbracciano i temi della marginalità e dell’empowerment dei giovani, della cittadinanza attiva, dei diritti umani e dell’inclusione sociale dei rifugiati.

I volontari, si cimenteranno in diversi incarichi presso il CEIPES e contribuiranno alle attività del Museo dei diritti umani e delle migrazioni, presso la nuova struttura acquisita dal CEIPES, in qualità di beneficiario di un bene confiscato alla mafia. I volontari svolgeranno attività sui diritti umani e sulla cittadinanza attiva a scuola con i bambini e presso dei centri assieme a giovani del luogo, rifugiati e migranti; saranno coinvolti in attività indoor e outdoor sull’imprenditorialità, in particolare nei quartieri più svantaggiati come Ballarò e il quartiere UDITORE, sede del CEIPES, un’aerea periferica dove i volontari potranno sia ricevere che offrire opportunità ai residenti al fine di avviare numerose attività con l’obiettivo di rivitalizzare il quartiere e fornire nuove prospettive in termini di sviluppo.

Grazie al progetto C.R.E verranno coinvolti anche 4 volontari con minori opportunità (giovani con status di “rifugiato”) per periodi di volontariato della durata di 2 mesi presso BRIGADA DO MAR, organizzazione partner del CEIPES che ha l’obiettivo di implementare azioni volte alla protezione della biodiversità ed interventi per preservare le aree costiere. I volontari verranno coinvolti in attività dell’HO che consentiranno loro di poter mettere in atto percorsi di cambiamento rivolti alla comunità.

Certi di un periodo pieno di esperienze che arricchiranno le vite di questi giovani, auguriamo un grande in bocca al lupo ai volontari da parte di tutto il team CEIPES.

Pin It on Pinterest

Share This