Nome del progetto: Immigrant Friendly Cities”

Durata: 24 mesi

Ente promotore: Aydin Valiligi

Altri partner: CEIPES (Italy), WISAMAR (Germany), Sosyal Etki ( Turkey), PRO-IFALL (Sweden), AKETH (Greece), FONIX AS (Norway).

Finanziato da: Programma Erasmus+ –Partenariati Strategici- Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche

Dal 4 al 5 Marzo, Luisa Zappalà Project Manager del CEIPES ha preso parte al Kick Off Meeting (KOM) di un nuovo progetto “Immigrant Friendly Cities” che si è svolto ad Aydin (Turchia).

Il meeting è stato ospitato dall’ente coordinatore del progetto ovvero la municipalità di Aydin, ed è stato un’opportunità per i membri del consorzio di conoscersi e creare un team armonioso che lavorerà all’implementazione del progetto.

I due giorni sono stati articolati secondo un preciso programma proposto dal coordinatore:

dopo le presentazioni, sono stati illustrati gli obiettivi del progetto e le singole attività; in seguito il CEIPES ha presentato la sua proposta di logo per il progetto. Infine, durante il KOM, sono state discusse questioni amministrative e finanziarie.

Data la scarsità di informazioni all’arrivo presso un nuovo paese, il principale obiettivo del progetto “Immigrant Friendly Cities” è quello di creare un sito web e un APP per cellulari con informazioni permanenti riguardo alloggi, salute, educazione, lavoro, tassazione, tempo libero, servizi legali e socio-assistenziali presenti sul territorio.

Inoltre il progetto mira a sviluppare ed accrescere, attraverso corsi online, le competenze multiculturali di educatori, consulenti e funzionari che lavorano nel settore dell’immigrazione.

Tra i principali obiettivi del progetto i seguenti:

  • • Aiutare i migranti ad integrarsi nel tessuto sociale, conoscendone i loro diritti e doveri
  • • Promuovere la loro integrazione e sensibilizzare sulla crisi dei rifugiati in Europa
  • • Rafforzare la cooperazione tra centri di ricerca e autorità governative
  • • Dare accesso a piattaforme digitali e corsi online
  • • Incoraggiare il progressivo sviluppo professionale di educatori ed operatori del settore
  • • Promuovere il coinvolgimento della società civile nelle attività educative come strumento di inclusione sociale e partecipazione attiva

Il consorzio ha già concordato le date del secondo International Meeting che avrà luogo a Lipsia (Germania) il 3-4 Luglio 2019.  

Per maggiori informazioni sul progetto non esitate a contattarci e a restare aggiornati sul nostro sito.

Pin It on Pinterest

Share This