Il progetto E3D+VET è stato presentato alla Conferenza di Fisica (ICPE), svolta a Johannesburg, in Sudafrica dal 1 al 5 ottobre 2018.

Questa opportunità è stata un’ottima occasione per poter disseminare l’obiettivo del progetto in tutto il mondo.

E3D+VET è un progetto che coinvolge sei partner di diversi paesi europei: CEIPES (Italia), CETEM (Spagna), STP (Slovenia), Pristálica (Spagna), KIT (Germania) e SEMKA (Germania), finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+, azione chiave 2 (partenariati strategici per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche).

Lo scopo principale del progetto è quello di formare gli insegnanti concentrandosi sull’acquisizione di nozioni inerenti alla modellazione CAD e stampa 3D, includendole all’interno della didattica tradizionale. L’uso di questa tecnologia nelle scuole secondarie migliorerà anche le abilità trasversali degli studenti.

Il consorzio di partner ha avuto la possibilità di partecipare alla conferenza ICPE grazie agli sforzi del professore Nicola Pizzolato, che ha preso parte al progetto come rappresentante della Scuola “Pio La Torre”, partner italiano associato del consorzio E3D+VET.

Durante la conferenza è stato presentato il progetto in tutti i suoi aspetti, riguardo soprattutto a relazione tra 3 settori importanti: tecnologia di stampa 3D, fisica e insegnamento.

La conferenza attira persone da tutto il mondo, in particolare il gruppo target riguardante il mondo della Fisica e delle innovazioni.

Grazie a questa fantastica opportunità il consorzio di partner ha avuto la possibilità di scrivere un documento scientifico che è stato accettato e pubblicato.

Siamo lieti di condividerlo con tutti voi.

Clicca qui per scaricare la pubblicazione.

Per ulteriori informazioni sul progetto, potete visitare il sito Web e le pagine Facebook e Twitter del progetto.

Pin It on Pinterest

Share This