CAMPLUS – Il kick-off meeting a Parigi da il via al progetto

CAMPLUS: Empowerment per i migranti – dai campi all’integrazione

Numero di progetto: 2021-1-FR01-KA220-ADU-000028439

Durata: 36 mesi

Coordinatore: Comité Mondial pour les Apprentissages tout au long de la vie

Finanziato dalla Commissione Europea in ambito del progetto Erasmus+ – KA220-ADU – partnenariato per l’educazione degli adulti

Partners: CEIPES – CENTRO INTERNAZIONALE PER LA PROMOZIONE DELL’EDUCAZIONE E LO SVILUPPO ASSOCIAZIONE (Italia), Erbil Polytechnic University (Iraq), INSTITUTE OF ENTREPRENEURSHIP DEVELOPMENT (Grecia), WESTDEUTSCHER HANDWERKSKAMMERTAG FOUNDATION EUROPEAN CENTRE VALUATION PRIOR (Germania), LEARNING/STICHTING EUROPEESCENTRUM WAARDEREN VAN LEREN (Paesi Bassi).

Il 10 e l’11 febbraio 2022 è stato ospitato a Parigi dal CMA il kick-off meeting (KOM) del progetto “CAMPLUS: Empowerment for migrants – from camps to integration” e a causa dell’emergenza COVID-19 l’incontro è stato svolto in modalità in forma mista, sia in presenza che online. Il meeting  è stato un momento di grande condivisione e confronto in cui tutti i partner hanno avuto l’opportunità di comprendere i primi passi da compiere per attuare le attività del progetto.

Il progetto Camplus nasce dall’obiettivo di affrontare diversamente la questione dell’inclusione dei migranti o degli sfollati. Si basa su uno studio dei bisogni individuati sul campo, in Europa e fuori dall’Europa, a conferma dell’idea che l’inclusione dei migranti potrebbe essere preparata nei campi stessi. Molti di loro, infatti, vogliono agire, partecipare, prepararsi per un futuro migliore. La volontà è anche quella di permettere di cambiare il modo in cui tutti noi percepiamo luoghi e situazioni specifiche. Camplus è un progetto di “ricerca-azione”, che dovrebbe portare a un’azione di formazione per i professionisti che andranno nei campi per fornire sessioni di formazione e supporto agli sviluppatori dei progetti. Questa azione vuole essere innovativa perché è al di fuori dei modelli conosciuti e vuole tornare a un approccio dal basso verso l’alto. Il progetto prevede due fasi della formazione organizzata in due campi, in Grecia a Larissa (Tessaglia) e vicino a Erbil (Kurdistan iracheno), consentirà di validare e produrre l’intero processo in altri campi per migranti o sfollati.

A tal fine, il consorzio mira a sviluppare i seguenti Output intellettuali:

IO1: un Manuale che riunirà una serie di documenti che consentiranno ai formatori di adulti di appropriarsi del tema specifico degli migranti studenti/che vivono nei campi, e quindi di supportare i progetti emergenti, dall’idea alla realizzazione.

IO2: Modulo formativo basato sulla ricerca-azione, attraverso metodologie innovative in termini di monitoraggio e percorsi di apprendimento e acquisizione di competenze trasversali, nell’ottica di supportare l’emancipazione dei discenti adulti.

IO3: Piattaforma e-learning al fine di sviluppare una forma di apprendimento che aiuti e accompagni gli studenti attraverso i media e altri contenuti messi a disposizione degli studenti in totale autonomia, poiché gli studenti possono gestire, a loro piacimento e ritmo, l’accesso ai media digitali.

Il KOM è iniziato con una breve introduzione delle organizzazioni di partenariato, proseguendo con un’introduzione generale del progetto e dei relativi piani di lavoro organizzativi. Lo sviluppo degli Output intellettuali è la linea guida per raggiungere gli obiettivi specifici del progetto relativi allo sviluppo delle competenze trasversali per il gruppo target, inclusi lo sviluppo personale, la leadership, la fiducia in se stessi, l’autonomia, la capacità di lavorare in team, implementare l’apprendimento ricevuto e valorizzare il contributo alla resilienza.

Nei prossimi mesi i partner si incontreranno per un confronto, per entrare nel vivo del progetto e iniziare a strutturare le seguenti attività.

Per conoscere di più sul progetto, segui i nostri account social: Facebook, LinkedIn, Instagram e Twitter.