ACT 4 INCLUSION – Life in Theatre (numero di progetto: 2020-1-PT01-KA204-078581) è un progetto volto ad ampliare e sviluppare le competenze degli educatori attraverso abilità legate all’uso dell’improvvisazione teatrale in ambito sociale. L’idea è di accrescere la qualità nei metodi pedagogici e di disporre di un numero più ampio di metodologie da utilizzare con le persone con bisogni speciali.

Il principio fondamentale di questo progetto consiste nel ritenere che gli spazi di educazione non formale, abbinati ad una metodologia sviluppata attraverso il teatro, possano generare strumenti utili ad offrire aiuti significativi nel caso di disturbi d’ansia, depressione, bassa autostima e isolamento sociale.

Dall’11 al 15 ottobre si è svolta la prima LTTA (Learning, Teaching, Training Activity) nell’ambito di questo progetto. Le attività sono state svolte a Porto, nell’affascinante Centro Giovanile “Quinta S. Joao Bosco”, di proprietà e gestito da sacerdoti salesiani: un luogo circondato da ampi spazi verdi.

Il programma di formazione è stato concepito in modo tale che i partecipanti potessero portare le proprie esperienze, creando uno spazio di discussione e permettendo una costruzione condivisa del sapere. In questa occasione, i membri di ciascuna organizzazione hanno provveduto a presentare e testare le attività da raccogliere nel manuale per i formatori.

Una parte della formazione è stata condotta dal gruppo teatrale portoghese Palmilha Dentada, che lavora nel campo dell’improvvisazione teatrale per l’inclusione sociale dal 2001.

Inoltre, si è discusso della conclusione del primo intellectual output e dell’inizio del secondo, che implica la creazione di un gioco da tavolo concepito per diversi gruppi target.

Non perdere altre notizie relative al progetto e ai temi ad esso correlati! Tieniti aggiornato sulle nostre pagine Facebook e Instagram.  

Pin It on Pinterest

Share This