Nome del progetto: ESCAPE RACISM – Toolbox to promote inclusive communities
Progetto numero: 2019-2-IT03-KA205-016906
Durata: 24 mesi
Coordinatore: CEIPES (Italia)
Finanziato da: Erasmus Plus KA2– Cooperation for innovation and exchange of good practices
Partner: Centro Internazionale per la Promozione dell’Educazione e lo Sviluppo CEIPES (Italia); Coventry University (Regno Unito); Associazione Culturale Eufemia (Italia); Fundation Asaym Castilla y Leon (Spagna); Támaszpont Foundation for Mental Health Education and Prevention (Támaszpont MOPKA), (Ungheria)

L’11 e 12 febbraio 2020, CEIPES ha ospitato il Kick off Meeting (KoM) del nostro nuovo progetto “ESCAPE RACISM – Toolbox to promote inclusive communities” tenutosi nella nostra sede di Palermo.

Cinque partner provenienti da Italia, Regno Unito, Spagna e Ungheria si sono incontrati per la prima volta per l’attuazione del progetto il cui obiettivo principale è combattere il razzismo e la discriminazione e promuovere i diritti umani tra i giovani per costruire comunità più inclusive.
Il meeting è stato una grande opportunità per le organizzazioni partner di conoscersi meglio, apprendendo le loro competenze ed esperienze, a partire dallo scambio di buone pratiche relative al progetto.

L’obiettivo del progetto è quello di concentrarsi sulla creazione di pratiche innovative nel campo del lavoro con i giovani attraverso lo sviluppo di un kit di strumenti per lo sviluppo di competenze trasversali per i giovani e per aumentare e sviluppare metodologie non formali innovative. Le comunità trarranno beneficio da una maggiore consapevolezza sul razzismo e la discriminazione, e i giovani coinvolti agiranno come moltiplicatori con i loro pari, condividendone i principi inclusivi alla società.

I risultati attesi saranno raggiunti attraverso lo sviluppo di 3 Output intellettuali:

– Creazione di kit di formazione per educatori giovanili (IO1) che includerà lo sviluppo di metodologie, tecniche e approcci non formali utili per gli youth workers e gli educatori attivi nel campo dei diritti umani, dell’intolleranza e della prevenzione del razzismo. Comprenderà anche la creazione di un’escape room che i gruppi target utilizzeranno durante la fase pilota del progetto e nelle future attività educative.
– Attuazione di una fase pilota – attraverso un ciclo di seminari che includerà lo sviluppo di una metodologia per testare i kit di addestramento e l’escape room seguiti dall’attuazione e dalla valutazione che verranno effettuate all’inizio e alla fine del progetto, con l’obiettivo di modificarne e migliorarne i prodotti.
– Sviluppo di strumenti online (IO3): il materiale e il kit prodotti per l’IO1 saranno convertiti attraverso la creazione di strumenti online, webinar, materiale digitale e video che saranno inclusi in una piattaforma online per garantire la massima visibilità e accessibilità dei risultati del progetto e prodotti e per garantire anche la sostenibilità oltre la durata del progetto.

Durante i due giorni di meeting le organizzazioni partner hanno diviso i propri compiti e definito i ruoli che ricopriranno durante i due anni di attuazione del progetto, attraverso diverse attività in cui ciascun partner proporrà idee, condividendo le proprie esperienze con i diversi gruppi target. Durante il primo giorno di incontro è stata testata l’escape room nell’I-Lab CEIPES dal partner Eufemia, che conta una lunga esperienza nell’uso di questi strumenti educativi e che organizzerà l’attività formativa del progetto.

Durante la valutazione, Eufemia ha spiegato l’importanza di utilizzare questo tipo di strumento per consentire ai giovani di sviluppare un pensiero critico e di trasmettere messaggi significativi in ​​modo più stimolante.

Con il coordinamento di CEIPES è stato organizzato un piano di attività e compiti per i mesi seguenti e le 5 organizzazioni hanno stabilito che l’attività di formazione si svolgerà a Torino, negli uffici di Eufemia il prossimo maggio.

Pin It on Pinterest

Share This