SAMANTHA –  Il consorzio ha raggiunto la fine del progetto!

Con la fine di agosto, il progetto SAMANTHA – SKILLS IN ADDITIVE MANUFACTURING FOR THE TOOLMAKING AND HABITAT SECTORS è stato portato a termine, con il raggiungimento di numerosi e variegati risultati.

SAMANTHA è un progetto che aveva come obiettivi lo sviluppo di un nuovo programma di formazione che affrontasse le competenze a forma di T di alta tecnologia non corrispondenti per la corretta implementazione della AM nelle catene del valore di tali settori attraverso lavoratori altamente qualificati. Da questo obiettivo principale derivano diversi obiettivi e prodotti specifici da sviluppare durante l’attuazione del progetto:

Risultato 1 – Creare percorsi di apprendimento flessibili e strumenti didattici basati sull’approccio ai risultati dell’apprendimento, in grado di fornire, valutare e riconoscere le competenze chiave identificate nei gruppi target.

Clicca qui per scaricare il rapporto sulla situazione e l’evoluzione della produzione additiva nei settori della fabbricazione di utensili e dell’habitat e la relativa offerta di formazione professionale: abilità e competenze high-tech a forma di T in diverse occupazioni (disaccoppiamenti e bisogni).

Risultato 2 – Per garantire un buon allineamento dei programmi di formazione professionale con i requisiti dell’industria della produzione di utensili e del settore dell’habitat per quanto riguarda l’AM.

Clicca qui e scoprire i risultati del rapporto “Definizione di percorsi formativi, moduli, unità e risultati di apprendimento”, uno dei primi step di risultato.

Il Curriculum di SAMANTHA è stato preparato tenendo conto delle necessarie conoscenze tecniche e competenze trasversali volute e necessarie nell’industria dell’utensileria e nel settore Habitat per un corretto utilizzo di AM.

Di conseguenza, i partner hanno progettato e sviluppato il curriculum a forma di T high-tech SAMANTHA.

Risultato 3 – Promuovere la trasformazione digitale e la specializzazione industriale intelligente di questi settori manifatturieri con un’implementazione competente della AM nelle loro catene del valore.

Durante il pilota, almeno 2 lavoratori senior di ciascun settore faranno da tutor ai partecipanti che sono già stati selezionati (O3.A4.1) e avranno già frequentato il corso nella piattaforma SAMANTHA.

Al fine di selezionare i tutor, ciascun partner ha intervistato esperti/lavoratori senior dei 2 settori. In particolare, gli esperti sono stati individuati sulla base dei bisogni formativi e delle carenze (conoscenze, abilità, competenze…) emerse dagli studi fatti nel risultato 1 del progetto.

I risultati delle interviste sono stati utilizzati per definire il modello di profilo del “mentore senior” in termini di conoscenze e competenze tecniche e trasversali necessarie. Con il modello di profilo definito del “senior mentor” i partner potranno identificare 2 mentori ciascuno, per un totale di 16 mentori.

Hai le capacità e le competenze richieste per essere considerato un mentore? Leggi il report!

Risultato 4 – Aumentare la competitività e la produttività di questi settori con un continuo aggiornamento/riqualificazione della forza lavoro con le competenze high-tech a forma di T richieste nella Quarta Rivoluzione Industriale. 

Risultato 5 – Aumentare la consapevolezza e migliorare l’immagine dei laureati KET e STEM nella società come campo in cui lavorare.

Lo scopo del documento “IO5/A1-2-3 – Strategy roadmap for the Digital Transformation and Smart Specialization of the Toolmaking and Habitat sectors through VET education” è presentare alle autorità di IFP le azioni che il consorzio considera prioritarie per l’adozione del curriculum e del corso di formazione SAMANTHA: Additive Manufacturing for the Toolmaking and Habitat Sector.

Per tenere traccia del progetto e trarre vantaggio dai suoi risultati, controlla il progetto sito.