Il 31 Dicembre 2020 si concluderà il progetto IRTS – INTEGRATION OF REFUGEES THROUGH SPORT (finanziato dal programma Erasmus + Sport – Programme for Small Collaborative Partnership; Numero di Progetto: 613458-EPP-1-2019-1-TR-SPO-SSCP).

I partner che, insieme al coordinatore SORGED – SORGUN GENCLIK DERNEGI (TURCHIA), hanno lavorato al progetto sono: CEIPES – CENTRO INTERNAZIONALE PER LA PROMOZIONE DELL’EDUCAZIONE E DELLO SVILUPPO (ITALIA), UCAM – FUNDACION UNIVERSITARIA SAN ANTONIO (SPAGNA) e KARGENC CLUB – KARASU GENÇLIK, SANAT VE SPOR KULÜBU DERNEĞI (TURCHIA).

Gli obiettivi di IRTS sono stati:

Promuovere l’inclusione sociale e le pari opportunità per tutti attraverso lo sport

Sensibilizzare sull’importanza dell’attività fisica come mezzo per migliorare la salute

Contribuire allo sviluppo di una dimensione europea dello sport apportando un importante contributo all’integrazione delle persone socialmente emarginate, soprattutto i migranti, contribuendo così a combattere gli atteggiamenti di xenofobia e razzismo

Rispondere alla sfida dell’esclusione sociale dei migranti in Europa

Le attività svolte durante il periodo di eleggibilità del progetto hanno permesso di realizzare un Report sulle esigenze di potenziamento dei migranti nello sport ed un manuale per lo sviluppo dei profili educativi.

Al seguente link è possibile scaricare un booklet contenente delle linee guida, sviluppate in seguito alle attività di ricerca svolte nell’ambito del progetto e finalizzate all’individuazione delle attuali esigenze di aggiornamento imprenditoriale dei migranti nel settore dello sport.
VERSIONE ITALIANA

In particolare, il booklet, ha lo scopo di rispondere alle seguenti domande:

• Quali azioni possono essere attuate per accrescere la partecipazione alle attività sportive da parte dei rifugiati?

• In che modo l’attività sportiva ha un impatto positivo sull’integrazione dei rifugiati?

• Quali cambiamenti organizzativi possono essere implementati?

• In che modo trainers e rifugiati potrebbero essere motivati più efficacemente?

Il booklet raccoglie le importanti lezioni apprese, le buone pratiche e le criticità identificate al fine di fornire utili suggerimenti su vari aspetti di differenti argomenti: sport management e gestione delle risorse umane; coaching e mentoring; competenze digitali per manager sportivi; management di eventi sportivi; marketing e comunicazione nello sport; strategie e meccanismi di sostenibilità finanziaria per le organizzazioni sportive; good governance; l’utilizzo di metodi educativi non formali nello sport con finalità di integrazione per i rifugiati.

Al seguente link sarà invece possibile accedere alle analisi dei dati che hanno permesso di realizzare tale booklet
VERSIONE INGLESE

Tramite la diffusione di tali linee guida sarà possibile, da un lato condividere le buone pratiche già esistenti e replicarle in diversi contesti e realtà sportive; dall’altro gestire le criticità evidenziate apportando i miglioramenti necessari.

Pin It on Pinterest

Share This