PADIGE – La guida e-learning per gli operatori giovanili

Il 20 giugno, i partner del progetto Padige [2020-3-FR02-KA205-018465] hanno lanciato la traduzione italiana della Guida per gli operatori giovanili, di cui esiste già la versione inglese.

L’obiettivo principale del progetto PADIGE è aumentare la legittimità democratica nell’Unione Europea. Molti giovani hanno espresso un sentimento di impotenza nei confronti dell’UE e della politica, ma la ricerca condotta nel corso del progetto ha dimostrato che questo sentimento è principalmente il risultato di una mancanza di conoscenza delle opportunità di partecipazione politica e dell’Unione nel suo insieme.

Inoltre, si è riscontrato che i NEET (non occupati, né nel settore dell’istruzione né della formazione) sono molto meno interessati alla politica e all’impegno civico (solo il 28,7% sembra essere attivo) e dichiarano una disposizione a votare e ad essere socialmente partecipativi inferiori rispetto ai non NEET. Era quindi imperativo non solo che i giovani diventassero socialmente attivi, ma anche prestare particolare attenzione ai NEET e ai giovani con opportunità limitate.

Nello specifico, il corso e-learning è incentrato sulla metodologia del design partecipativo, sull’ECI (European Citizens Initiative), sull’uguaglianza di genere e su come diffonderli tra i giovani. Si compone di quattro moduli:

  1. I vantaggi e l’importanza dell’iniziativa dei cittadini europei
  2. L’approccio progettuale partecipativo
  3. Parità di genere in Europa: un elenco di migliori pratiche sull’uguaglianza di genere
  4. Linee guida e approcci per i giovani che vogliono sviluppare una bozza di proposta ECI

Lo scopo della guida è aiutare gli operatori giovanili a iniziare in modo efficace i giovani alla nozione di lavorare insieme applicando la metodologia della progettazione partecipata, per co-creare una proposta ECI incentrata sull’uguaglianza di genere. Inoltre, fornisce loro le conoscenze pratiche e le qualità critiche per trasferire e moltiplicare tali progetti.

I giovani coinvolti otterranno:

  • un approccio inclusivo, equo e reattivo per scrivere insieme ECI;
  • un metodo che incoraggia la partecipazione attiva, la consultazione e il coinvolgimento;
  • uno strumento che migliora la capacità dei partecipanti di prendere collettivamente decisioni migliori sull’argomento e sull’intera proposta ECI
  • una comprensione più approfondita della questione della disuguaglianza di genere

Durante la sperimentazione della Guida, gli operatori giovanili avranno la possibilità di dare il loro feedback sulla sua struttura, gli elementi principali, l’impatto/efficienza e suggerire miglioramenti.

Per rimanere aggiornato, visita le pagine Instagram eTikTok del progetto e il sito.