In occasione dell’evento conclusivo del progetto Lifelong dancing – 2018-1-ES01-KA204-050569 co-finanziato da programma Erasmus Plus KA2, il CEIPES ha organizzato un incontro online per promuovere e diffondere i valori e i risultati raggiunti nel periodo di attività del progetto, a partire da novembre del 2018, quanto tutto ha avuto inizio.

Autobiografie di corpi in movimento è stato un incontro sul tema della danza e del movimento nelle sue diverse sfaccettature e valenze. Per questo motivo il CEIPES ha invitato professioniste che lavorano nel settore e che riempiono nel loro lavoro quotidiano la danza e il movimento di significati diversi, passando dall’aspetto formativo a quello del benessere per arrivare a quello sociale e di comunità.

L’evento si è aperto mostrando le attività, gli obiettivi e i risultati del progetto Lifelong dancing, attraverso la presentazione di immagini e video che hanno raccontato gli ultimi due anni di esperienza nell’ambito del progetto. Sono state illustrate le fasi e attività del progetto, dalla partnership allo sviluppo della metodologia educativa alla alla fase pilota dei workshop. E’ stato sottolineato il valore inclusivo di Lifelong Dancing il quale ha previsto degli adattamenti per le attività di workshop per i diversi target group presi in considerazione dalle associazione partner. Il CEIPES nello specifico ha lavorato con gruppi molto eterogenei coinvolgendo attivamente migranti e rifugiati.

Sono dunque stati condivisi i risultati tangibili realizzati grazie al grande lavoro di cooperazione portato avanti con le altre organizzazioni partner, che abbiamo qui il piacere di diffondere:

Il Manuale “Lifelong dancing, percorso di apprendimento sulla danza nella formazione di adulti”. Un insieme di riferimenti storici e approfondimenti sulla danza nella sua valenza sociale nei diversi paesi coinvolti nel progetto.

Il Toolkit, una guida pratica per formatori e trainer con le descrizioni dei workshop e della metodologia sviluppata. La guida contiene raccomandazioni e consigli utili ai formatori che vogliono avvicinarsi a questo strumento educativo.

La piattaforma e-learning, contiene tutte le informazioni e i materiali utili prodotti nell’ambito del progetto e in particolare contiene i video tutorial dei workhop, in cui è possibile ascoltare le spiegazioni del trainer visualizzando le immagini dei workshop.

Dopo questa prima parte, insieme all’associazione Diaria Palermo, alcune rappresentanti del gruppo Decoro Urbano e alla coreografa Valentina Parlato, ideatrice e studiosa del metodo shaking, è stato proposto un momento di confronto sulla danza, come appannaggio di tutti e non solo dei professionisti, in cui hanno riportato le loro esperienze e visioni sul tema.

L’ultima parte dell’evento è stata dedicata ad un workshop pratico in cui le ospiti co-organizzatrici si sono alternate offrendo un momento di condivisione e di espressione corporea a tutti i partecipanti.

Siamo davvero molto soddisfatti del momento di condivisione organizzato durante l’evento, ma soprattutto del percorso di crescita professionale e personale che abbiamo vissuto grazie all’esperienza del progetto Lifelong dancing.

Vi invitiamo dunque a scaricare i materiali e a seguire il corso della piattaforma e-learning, perché crediamo davvero che questa metodologia possa portare benessere a tutti coloro che vogliano mettersi in gioco.

Alcune immagini dell’evento e del workshop:

Pin It on Pinterest

Share This