LIVING RIVERS – Inizia il progetto!

Il 7 e l’8 aprile 2022 il consorzio del progetto LIVING RIVERS (2021-1-PT01-KA220-ADU-000033405), co-finanziato dal programma Erasmus+, si è riunito per la prima volta per iniziare a discutere le prime fasi delle attività di attuazione.

Il consorzio del progetto riunisce organizzazioni con sede in tre diversi paesi e situate nella parte meridionale dell’Europa: Rosto Solidário (Portogallo), Rede Inducar (Portogallo), Fundación ASPAYM Castilla y León (Spagna) and CEIPES – Centro Internazionale per la Promozione dell’Educazione e lo Sviluppo (Italia). Queste organizzazioni lavoreranno in modo cooperativo per raggiungere gli obiettivi principali del progetto LIVING RIVERS, che sono legati all’empowerment dei cittadini e delle comunità attraverso la loro partecipazione alle attività di protezione ambientale.

LIVING RIVERS è un partenariato di cooperazione nell’educazione degli adulti (KA220) che mira a fornire risultati innovativi di alta qualità nel campo dell’educazione ambientale, concentrandosi sulla progettazione e implementazione di attività per rendere l’apprendimento degli adulti sperimentando i fiumi, grazie a una metodologia innovativa basata sulla ludicizzazione. Verranno infatti prodotti tre risultati che contribuiscono all’educazione degli adulti, facendo loro vivere esperienze naturali:

  • 1, un app mobile per divertirsi, imparare e proteggere i fiumi. Questa applicazione per telefoni aiuterà gli utenti a esplorare le aree vicino ai fiumi in modo giocoso ed educativo;
  • 2, “Ambiente e partecipazione” – Kit di strumenti educativi. Il toolkit raccoglierà un quadro concettuale sui fiumi, la gestione delle acque e gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) contenuti nell’Agenda 2030; un gioco da tavolo che segue la struttura dell’escape room, in cui la soluzione è legata alle metodologie per salvare fiumi e acqua; un insieme di quattro escape room che si svolgeranno in contesti naturali e in prossimità di fiumi; un ciclo di workshop sui temi affrontati dal progetto.
  • 3, “Fiumi per tutti” – Una piattaforma web partecipativa che fornirà ai cittadini l’opportunità di creare una comunità online che intraprende azioni per proteggere i fiumi e l’ambiente.

Il progetto si occupa anche dell’accessibilità, comprese le persone con minori opportunità, al fine di sviluppare e condividere conoscenze e competenze sulla sostenibilità agli adulti che non hanno ricevuto informazioni e istruzione sufficienti sui temi affrontati dal progetto durante la formazione. Progettare attività tenendo conto della necessità di accessibilità consentirà di includere tutti i cittadini (persone con disabilità, migranti, persone con minori opportunità), oltre a responsabilizzarli.

Durante l’incontro i partner del consorzio hanno pianificato le prime attività per l’attuazione del progetto, programmando e coordinando le loro azioni al fine di raggiungere l’efficacia e l’impatto dei risultati attesi, oltre a coinvolgere gli stakeholder locali che si stanno già occupando della protezione delle risorse idriche locali.

Per sapere di più sul progetto, visita le pagine social: Facebook, InstagramLinkedIN!