Il quarto meeting del progetto Lay Teachers – supporting non-professional teachers to introduce migrants and refugees to national languages, secondo il calendario del progetto, si sarebbe dovuto tenere a Dublino, Irlanda, ospitato da uno dei partner del Consorzio. Purtroppo, a causa del lockdown dovuto all’emergenza sanitaria COVID e l’impossibilità di viaggiare, il Consorzio ha deciso di organizzare il meeting online, tramite Skype.

Tutti i partner del Consorzio hanno partecipato al meeting online, importante per definire gli ultimi passi per completare la piattaforma e-learning online con tutti i moduli.

La situazione che stiamo attraversando dovuto all’emergenza da Coronavirus, non influenza l’implementazione online del progetto LAY TEACHERS. Quindi, il corso online e altre attività come il focus group online, possono essere organizzati. D’altro canto, le attività di apprendimento misto e i multiplier event sono interessati dato che la loro implementazione prevede la presenza fisica di persone. Per questa ragione, INFODED, come coordinatore del progetto, propone al Consorzio un periodo di estensione del progetto di tre mesi. Tutti i partner si sono trovati d’accordo con il coordinatore.

Nonostante il periodo difficile, tutti i partner del progetto hanno lavorato al secondo intellectual output da casa seguendo le istruzioni fornite dallo Stato riguardo la prevenzione da Coronavirus. Ogni partner ha scritto un modulo come materiale per il database online dividendo questi in: materiale teorico e pedagogico, due attività pratiche e il materiale per il corso e-learning. Tutto il materiale è pronto in lingua inglese. Il lavoro che adesso ogni partner dovrà fare, sarà quello di tradurre nella propria lingua tutto il materiale, in modo da poter caricare tutto sulla piattaforma online.

Per i prossimi mesi il Consorzio lavorerà nel terzo e ultimo intellectual output che prevede lo sviluppo di linee guida e consigli utili per poter introdurre i migranti e i rifugiati all’apprendimento della lingua.

La speranza di tutti i partner è quella di poter ritornare presto a incontrarci di persona, per il momento, stiamo a casa per noi e per i nostri parenti sperando tutto possa passare presto.

Pin It on Pinterest

Share This