INCLUSION VOCABULARY – Un nuovo corso di formazione per il progetto

Dal 3 al 5 maggio 2022 si è svolto il Corso di Formazione del progetto  Inclusion Vocabulary (2020-1-PTO1-KA201-078604), nella fantastica città di Madrid.

E’ stato un momento importante per il progetto INCLUSION VOCABULARY, il cui obiettivo principale è il miglioramento delle scelte delle espressioni verbali relative all’orientamento sessuale e all’identità di genere. Il progetto risponde alla necessità di eliminare le parole e le espressioni discriminatorie dell’ambiente di studenti e insegnanti LGBTQI+ e di sostituirle con quelle che esprimono rispetto e accettazione. Perché è necessario creare ambienti positivi e inclusivi nelle scuole per tutti gli studenti indipendentemente dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere.

La formazione è stata l’occasione per presentare e combinare i diversi contenuti che hanno caratterizzato i moduli della formazione online che verranno sviluppati nelle fasi successive del progetto. Il principale valore aggiunto è stato il fruttuoso scambio tra i docenti provenienti da varie parti di Europa: Spagna, Italia, Bulgaria, Portogallo, Grecia e Serbia. Hanno tutti avuto l’opportunità di incontrarsi e aumentare la loro conoscenza della comunità LGBTQI+ nei contesti delle scuole, condividendo le loro prospettive ed esperienze.

Per tre giorni, i partecipanti hanno avuto la possibilità di saperne di più sulla teoria ma soprattutto in pratica su diversi argomenti come l’importanza della comunicazione, alcune cose da fare e non fare relative alla comunità LGBTQI+; l’introduzione di nuove tipologie di famiglie e alcune migliori pratiche per studenti, genitori e insegnanti da implementare in classe così come fuori, imparando anche ad affrontare le crisi.

L’evento è stato un successo, un momento di ispirazione per future attività progettuali con la speranza di costruire una società più inclusiva, in cui ogni essere umano abbia la possibilità di esprimere la propria unicità, sentirsi rispettato e trovare il proprio posto.

Per saperne di più sul progetto visita il sito ufficiale e le pagine social: Facebook e Instagram.