Il 12 luglio si è tenuto il secondo transnational meeting del progetto GYMKHANA 5.0 – CULTURAL HERITAGE FOR YOUTH.

Il meeting si è tenuto online a causa della pandemia da COVID 19 che ha costretto i partner a portare avanti il progetto online per la maggior parte della sua durata.

Il progetto, co-finanziato dalla commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+, mira ad incrementare le conoscenze del patrimonio Europeo tra i giovani e in particolare i giovani con minori opportunità: Rifugiati e migranti, persone con disabilità, persone con ostacoli sociali ed economici, ecc

Con questo obiettivo il partenariato Transnazionale, composto dal coordinatore del progetto Consejo de la Juventud de Castilla y Leon, Fundacion Aspaym Castilla Y Leon, CEIPES, Rosto Solidario e Dione Youth organization, rappresentano rispettivamente 4 paesi: in ordine Spagna, Italiam Portogallo e Cipro, tutti da conoscere e approfondire.

Il partenariato ha lavorato molto duramente per poter creare uno strumento metodologico innovativo che possa agevolare i giovani nell’approfondire e migliorare la conoscenza del patrimonio europeo. Per questo è nata l’app GYMKHANA 5.0 che attraverso 5 diversi percorsi si propone come strumento per conoscere 7 posti culturalmente rilevanti di 5 città specifiche, dei paesi partner, attraverso l’uso di una metodologia innovativa quale la Gamification. Da mesi il partenariato ha preparato i diversi percorsi, basati sul principio di imparare giocando, che ha adattato all’uso di un app mobile accessibile a tutti.

Durante il meeting tra i diversi argomenti si è parlato di come sono andati i diversi test dell’app che nei mesi precedenti si sono tenuti nelle città dei diversi paesi. Ogni partner ha coinvolto 25 giovani nel test dell’app e questi hanno potuto dare il loro feedback. Questi feedback sono stati analizzati durante il meeting grazie al supporto del cordinatore del progetto. Questo momento di confronto è stato importante per comprendere quali miglioramenti dovessero essere riportati nell’app per garantirne la qualità. Ogni partner ha riportato alcune informazioni qualitative su come è andato il test e successivamente grazie al supporto del partner Fundacion Aspaym Castilla Y Leon, le migliorie verranno aggiunte e l’app sarà finalmente pronta per essere lanciata online.

Il partner CEIPES ha inoltre illustrato alcune strategie di disseminazione locale dando dei consigli ai partner per far si che l’app possa raggiungere i target group diretti e indiretti del progetto a livello locale. Il progetto, infatti, mira a coinvolgere diversi stakeholders locali che possono sostenere il progetto e la diffusione dell’app con i giovani.

Inoltre, un altro topic di discussione ha riguardato il Manuale che verrà rilasciato insieme all’app, questo mostrerà la metodologia utilizzata e come questa è stata sviluppata durante il progetto.

Durante la fase finale del meeting, i partner hanno inoltre parlato della possibilità di incontrarsi a settembre per il Multiplier event che dovrebbe presentare l’app ufficialmente, questo potrebbe rappresentare un grande momento per i partner che anche a distanza si sono impegnati molto per riuscire negli obiettivi del progetto.

Per ulteriori news sul progetto ti invitiamo a visitare la pagina Facebook e Instagram del progetto e il nostro sito web, oggi in tutte le lingue del consorzio.