Oggi 3 dicembre si celebra la giornata internazionale della stampa 3D.

La comunità internazionale dei maker celebra da tre anni questa giornata per far conoscere la stampa 3D al mondo. Si organizzano conferenze, seminari, in diversi luoghi e paesi. Molti maker approfittano di questa giornata per presentare e far conoscere i nuovi progetti in materia.

Sempre più aziende tecnologiche decidono di partecipare a questo evento organizzando proprie attività.

Anche il CEIPES negli ultimi anni ha deciso di aprirsi a questo mondo di novità e tecnologie, spinto sempre a far conoscere le innovazioni.

1) Il progetto SAMANTHA – Skill in additive manufacturing for the toolmaking and habitat sectors, finanziato dalla commissione europea con il programma erasmus + – ka2 ha come obiettivo lo sviluppo di un nuovo programma di formazione che inlcuda le competenze dell’hightech, competenze T-shaped per la corretta implementazione dell’Addittive Manufacturing (AM) all’interno dei curricula di personale altamente qualificato.

2) Il progetto BRAVE NEW WORDS vuole creare modi innovatici di apprendimento per incrementare la qualità del lavoro degli insegnanti e degli educatori che lavorano con studenti con difficoltà nell’apprendimento, usando la stampa 3D e la realtà aumentata

3) 3D4elderly è un progetto volto a creare percorsi di apprendimento innovativi che aumentino la qualità del lavoro di caregiver e membri del personale che si occupano di persone con Alzheimer e anziani con demenza e di migliorare la qualità della vita dei pazienti utilizzando la tecnologia 3D.

4) 3D printing in VET mira a introdurre l’uso delle stampanti 3D nell’istruzione e nella formazione professionale in Europa. Il progetto ha coinvolto (dal 2019 a settembre 2021) sei partner provenienti da Germania, Grecia, Italia, Portogallo e Spagna.

5) Il progetto E3D+VET mira a formare gli insegnanti concentrandosi sull’acquisizione di capacità di modellazione CAD e stampa 3D, includendoli nell’insegnamento tradizionale. L’utilizzo di questa tecnologia nella scuola secondaria migliora le capacità educative trasversali degli studenti.

6) Il progetto 3D4KIDS mira a creare un’educazione innovativa utilizzando una specifica tecnologia industriale che crea oggetti fisici utilizzando modelli digitali. Il progetto mira anche a migliorare la conoscenza degli insegnanti riguardo alla tecnologia di stampa 3D, sviluppando materiali di formazione specifici e sviluppare metodi di insegnamento innovativi in diverse materie utilizzando la tecnologia di stampa 3D.

7) E3D+ è un progetto del 2015 con quattro partner (da Germania, Italia, Spagna e Slovenia). Il progetto si concentra sulla creazione di un programma di formazione VET internazionale sulla stampa 3D e mira allo sviluppo di competenze e abilità specifiche, di base e trasversali rilevanti per l’industria della stampa 3D.

Per maggiori informazioni sul progetto, seguite il CEIPES sui suoi canali ufficiali.