GASTROFISH – Il secondo Short Term Joint Staff del progetto a Palermo

GASTROFISH (2019-3-TR01-KA205-080005) è un progetto finanziato dalla Commissione Europea attraverso il Programma Erasmus+ (Azione Chiave 2).

Il progetto mira a costruire una fonte affidabile di linee guida del settore della pesca nell’area mediterranea, a stabilire una guida di gastro-cucina della pesca e a creare una rete internazionale di pesca nell’UE, attraverso il trasferimento di conoscenze locali-nazionali-internazionali e metodi innovativi.

Dal 16 al 20 maggioi partner si sono incontrati a palermo per il secondo Short Term Joint Staff del progetto, ospitato dal CEIPES. La città di Palermo (dal greco antico Panormus, tutto porto) ha un fortissimo legame con il mare, e durante il meeting i partner hanno avuto l’opportunità di sperimentare questo legame partecipando a diverse attività legate al tema del progetto.

Martedì 17 maggio, il consorzio ha visitato il mercato ittico del quartiere del Capo, guidato da un esperto di pesca locale. Dopo un pranzo comunitario, i partner sono stati invitati a visitare il CEIPES, dove si sono svolte le attività pomeridiane, come le attività rompighiaccio per conoscersi meglio e un’introduzione al progetto GASTROFISH. Mercoledì 18 maggio è stata visitata la pescheria comunale, il mercato ittico della città, alle 3:30 del mattino: nonostante si siano svegliati molto presto, tutti i partecipanti sono rimasti entusiasti dell’esperienza. Dopo un po’ di riposo, hanno vissuto poi un’esperienza di realtà virtuale immersiva sull’immensità del mare: indossando i visori di realtà virtuale, sono stati trasportati in uno scenario marino, dove hanno potuto interagire con ciò che li circondava.

Giovedì 19 maggio, il consorzio si è recato presso la scuola di formazione EUROFORM per partecipare attivamente ad uno spettacolo di cucina ittica.

E’ stato molto interessante condividere l’esperienza di tutti i paesi sulla cucina del pesce. L’ultimo giorno di attività, venerdì 20 maggio 2022, il CEIPES ha accolto i partner e ha tenuto una presentazione sulle tecniche di cottura e il consumo di pesce in Sicilia, dopodichè i partner del progetto hanno parlato delle differenze e delle somiglianze tra le loro regioni d’origine. Nel pomeriggio i partecipanti hanno assistito ad una lezione sull’igiene dei pesci da parte di un etologo e sui frutti di mare da parte di un biologo marino.

Queste giornate sono state d’aiuto al consorzio per sentire il mare come sfondo comune che accoglie tutti i paesi del Mediterraneo. Utilizzando metodi e tecnologie innovative, come realtà aumentata e virtuale, queste attività hanno contribuito al trasferimento e allo scambio di conoscenze, favorendo uno sviluppo sostenibile della pesca e uno sviluppo economico a tutti i livelli.

E’ stato estremamente interessante per tutti i partner partecipare a questo meeting e i feedback ricevuti dimostrano la soddisfazione dei partecipanti coinvolti. Il consorzio continuerà ad incontrarsi nei prossimi meeting per dare aggiornamenti sui lavori in corso.

Se vuoi conoscere di più sullo svilupparsi del progetto, visita la pagina Facebook ufficiale!