Secondo voi, ad oggi, si può contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo lasciando andare i vecchi schemi e puntando su nuove forme di inclusione e di apprendimento?

Secondo noi si! E come? Attraverso il progetto SIEP 2.0 – SOCIAL INCLUSION THROUGH EDUCATIONAL PILLS AND GAMIFICATION.

Il progetto SIEP 2.0 mira a contrastare il bullismo e il cyberbullismo, fenomeni che, purtroppo, stanno diventando sempre più presenti nella vita quotidiana degli adolescenti e dei giovani europei e soprattutto nei confronti di coloro che hanno una disabilità o minori opportunità.

Il progetto sarà realizzato in 5 paesi differenti grazie al supporto di 5 partner:

1. Fondazione Aspaym Castilla y León (Spagna), che è il coordinatore;

2. CEIPES – Centro Internazionale per la Promozione dell’Educazione e dello Sviluppo (Italia);

3. BIDERBOST BOSCAN & ROCHIN (Spagna);

4. Rosto Solidario (Portogallo),

5. Regional Centrum Wolontariatu (Polonia)

6. More Mosaic (Svezia).

Il progetto approfondirà e utilizzerà diverse metodologie come la Gamification, il teatro degli oppressi, le pillole educative e il role model.

Queste metodologie consentiranno di realizzare un impatto profondo a livello locaIe nei diversi paesi coinvolti realizzando diversi obiettivi:

· Sviluppo del gioco “SIEP” (gioco realizzato sia in versione App mobile che in versione gioco da tavolo);

· Potenziamento del sistema di “Role Model”;

· Lo sviluppo dei “SIEP Labs” (delle community realizzate con l’obiettivo di favorire degli incontri di lavoro e dei dialoghi strutturati al fine di avviare iniziative di azione politica).

· La creazione di un libro europeo di raccomandazioni politiche su come prevenire il bullismo e il cyberbullismo.

Vuoi contribuire al progetto?

La tua voce è importante!

Da parte del CEIPES ti chiediamo di compilare questo questionario locale che ci aiuterà a comprendere meglio come queste metodologie si adattano al progetto per implementarle al meglio.

Pin It on Pinterest

Share This