Le attività del progetto Escape Racism sono ancora in corso! Secondo la tempistica del progetto, a maggio i partner si sarebbero dovuti incintrare a Torino per svolgere l’attività di formazione prevista, presso gli uffici dell’Associazione Eufemia. L’inaspettata pandemia di Covid ha obbligato però i partner a cambiare i piani. Durante i periodici meeting online svolti in Lockdown per organizzare il lavoro, principalmente incentrato sulla creazione della parte teorica del toolkit destinato ai giovani educatori (IO1), è stata proposta una formazione online per avviare una preparazione “virtuale”, in attesa di poter svolgere l’attività didattica frontale, una volta che sarà possibile viaggiare per l’Europa.

L’associazione Eufemia, partner del progetto con una vasta esperienza nell’educazione e le escape room, ha accolto con piacere la proposta. L’obiettivo è fornire all’intero partenariato le basi teoriche per la realizzazione di questo innovativo strumento educativo.

Il 16 giugno sono iniziate le attività. Il team di Eufemia ha organizzato 4 sessioni di training online incentrate su diversi aspetti:Individuazione di gruppi target e obiettivi

  • Storytelling
  • Giochi e puzzle
  • Test

Tra gli obiettivi principali:

Rafforzare le conoscenze teoriche sulle stanze di fuga educative
Provare a creare un prototipo seguendo la metodologia Escape4Change
Preparare il materiale utile per la discussione nella prossima riunione non più online

La formazione aiuterà l’associazione partner a definire bene i gruppi target delle escape room e ad avere un obiettivo ben definito, il che è fondamentale per creare un output di valore.

La scelta dello storytelling all’interno del gioco è essenziale per creare uno strumento a con fine educativo. Durante le attività di training il partenariato ha compreso il significato di creare una “storia generativa” con un linguaggio specifico e un modello definito per i giocatori.
La capacità dell’educatore sarà quella di mettere insieme in armonia tutte queste parti: gruppi target, obiettivi, storie per far divertire i partecipanti imparano o riflettono su alcune questioni importanti, come il razzismo e la discriminazione.

Sarà una sfida per l’intera partnership, ma siamo sicuri che tutti saranno in grado di raggiungere questo prezioso obiettivo!

Guarda il breve video della formazione seguendo questo link:
https://youtu.be/Z-ss_aUF4FU

Pin It on Pinterest

Share This