Il 22 e 23 Maggio si è svolto a Palermo il quarto incontro transnazionale del progetto E3D+VET presso gli uffici del Ceipes.

L’obiettivo principale del progetto è formare insegnanti puntando sull’acquisizione di competenze di modellazione CAD e di stampa 3D in modo tale che queste possono essere implementate durante la didattica tradizionale. L’uso di questa tecnologia all’interno delle scuole secondarie migliorerà le abilità trasversali educative degli studenti.

E3D+VET è un progetto che vede coinvolti sei partner provenienti da diversi paesi europei: CEIPES (Italia), CETEM (Spagna), STP (Slovenia), Pristálica (Spagna), KIT (Germania) e SEMKA (Germania), finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Erasmus+, Azione chiave 2 (Partenariati strategici per l’innovazione e Scambio di buone pratiche)

Durante l’incontro i partner hanno discusso dei punti chiave del progetto:

  • Presentazione e convalida del design e dunque della fattibilità degli esercizi sviluppati da ciascun partner che verranno testati durante la fase pilota sia dagli insegnanti che dagli studenti coinvolti nel progetto.
  • L’interfaccia della piattaforma che sarà sviluppata per contenere gli esercizi in formato STL.
  • La metodologia che sarà utile agli insegnanti per lo sviluppo della fase pilot.
  • L’analisi degli strumenti necessari per la convalida dei risultati del progetto.
  • I webinar relativi al settore della stampa 3D nei centri di Istruzione e formazione professionale.
  • Il piano di disseminazione del progetto che raccoglie tutte le azioni di comunicazione che i partner dovranno seguire per promuovere il E3D+VET attraverso i canali di comunicazione ufficiali e non;

I partner stanno lavorando in modo sinergico e si incontreranno di nuovo, per il quinto meeting transnazionale che si terrà a Yecla (Spagna) dal 9 al 10 Ottobre 2019.

Per ulteriori informazioni sul progetto visita il sito E3D+VET e le pagine Facebook e Twitter. Per ulteriori informazioni sul progetto visita il sito del progetto e le pagine FacebookTwitter

Pin It on Pinterest

Share This