Nome del progetto: Creative STEAM – Increase of the secondary school students interest to STEAM through theatre
Numero del progetto: 2020-1-EL01-KA227-SCH-094716
Durata: 24 Mesi
Coordinatore: KENTRO SPOUDON LAIKOU THEATROU (Grecia)
Finanziato da: Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+ KA2 – Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche
Partner: CEIPES – CENTRO INTERNAZIONALE PER LA PROMOZIONE DELL’EDUCAZIONE E LO SVILUPPO ASSOCIAZIONE (Italia), ACTION SYNERGY SA (Grecia), MOBILIZING EXPERTISE AB (Svezia), UNIVERSITAT DE GIRONA (Spagna), 2° Gymnasio Geraka (Grecia).

 

Il 29 Aprile 2021 si è tenuto il Kick off Meeting (KOM) del progetto “Creative STEAM – Increase of the secondary school students interest to STEAM through theatre’’; a causa dell’emergenza COVID-19, purtroppo l’incontro si è svolto online.

 Il KOM è stato un grande momento di condivisione reso possibile dalla capacità organizzativa del coordinatore del progetto ed alla cooperazione di tutti e 5 i partner europei, ciascuno caratterizzato da background e competenze differenti.

Dal momento che l’uso del teatro, nelle scuole, come metodo di apprendimento non è molto diffuso e le risorse disponibili sono attualmente frammentate, l’obiettivo del progetto è quello di integrare l’uso delle tecniche teatrali nella scuola secondaria attraverso lo sviluppo di strumenti e reti appropriate.

Infatti, il progetto Creative STEAM mira ad incrementare l’interesse degli studenti delle scuole secondarie nei confronti delle discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) ovvero tutte quelle discipline che includono la scienza, la matematica, la biologia, la chimica etc e la cui modalità di apprendimento viene facilitata integrando l’arte: STEAM (Science, Technology, Engineering, Arts and Mathematics), in particolar modo, includendo svariate tecniche teatrali.

In tal modo sarà possibile creare le condizioni tali per far avvicinare i giovani alle discipline STEM; migliorare il rendimento scolastico degli studenti nelle competenze di base con particolare attenzione all’integrazione di giovani migranti o rifugiati, i quali potrebbero necessitare di maggiori e diversi stimoli per l’apprendimento e per superare eventuali barriere linguistico/culturali.

Al fine di raggiungere questi obiettivi il partenariato ha definito i seguenti risultati:

O1: Metodologia.

O2: Workshop per gli insegnanti.

O3: Corsi di E-learning per gli insegnanti.

O4: Raccolta di video.

Il KOM è iniziato con una breve presentazione delle organizzazioni coinvolte, procedendo con un’introduzione generale del progetto. Grazie alla preziosa condivisione di ogni organizzazione è stato possibile comprendere, nella pratica, le svariate modalità attraverso le quali integrare il teatro nell’istruzione ed in particolare nell’ambito STEM. Successivamente, entrando nel vivo dell’Agenda, è stato definito il programma di lavoro, fissando le scadenze imminenti ed approfondendo le varie attività da realizzare. In primis, verrà sviluppato l’Output 1 (O1) il quale prevede la creazione di una metodologia per implementare le tecniche teatrali nell’insegnamento delle discipline STEM, adottando un approccio integrato.

Successivamente, si realizzeranno le attività previste per l’Output 2 e 3 (O2 – O3) ovvero l’organizzazione di workshop e corsi di e-learning, per formare gli insegnanti sulle modalità attraverso le quali applicare la metodologia sviluppata nelle classi di riferimento, ovvero quelle delle scuole secondarie. Infine, in merito all’Output 4 (O4) si produrrà una raccolta di video considerati materiali didattico aperto a tutti, che possa mostrare esempi pratici ed efficaci dell’uso del teatro per l’insegnamento delle discipline STEM.

Prima di concludere il meeting vi è stato un momento di confronto circa la promozione e la condivisione delle risorse che emergeranno nel corso dello sviluppo del progetto e di cui potranno beneficiare gli insegnanti di tutta Europa. L’impatto che avrà il progetto riguarderà l’aumento significativo dell’uso di dinamiche provenienti dal mondo del teatro e dell’educazione, l’introduzione di metodi innovativi per il miglioramento della formazione degli insegnanti e la disponibilità di risorse di apprendimento innovative. Ciò aumenterà l’attrattiva delle lezioni in classe; faciliterà l’acquisizione di competenze di base per gli studenti, i quali potranno essere maggiormente disposti a partecipare a nuove attività di apprendimento più interattive, rispetto a quelle svolte nelle classi tradizionali; faciliterà l’espansione di reti e contatti internazionali tra insegnanti.

I partner si incontreranno successivamente per un confronto online, al fine di monitorare i progressi del progetto.

Per saperne di più sul progetto seguite i nostri account social su  Facebook, LinkedIn, Instagram  e  Twitter.