CHED

L’evento finale per promuovere la piattaforma di scacchi per i non udenti

 

Il 25 novembre, il progetto CHED è stato presentato al Multiplier Event per promuovere i risultati e la piattaforma creata per le persone sorde.

 Infatti, CHED – “Chess platform for deaf people” è un progetto Erasmus+ – Azione Chiave 2 (numero progetto: 613577-EPP-1-2019-1-RO-SPO-SCP) che nasce con lo scopo di andare oltre la disabilità nello sport in generale e, nello specifico, negli scacchi. L’obiettivo principale è quello di raggiungere questo obiettivo attraverso la creazione di una piattaforma di scacchi online nelle diverse lingue dei segni di ciascun paese del consorzio, composto da Italia, Grecia, Armenia, Romania, Polonia, Irlanda e Turchia. Il partenariato ha una forte competenza a livello professionale e personale, infatti ne fanno parte anche persone sorde e con problemi di udito.

Gli scacchi sono considerati uno sport “silenzioso”, metaforicamente appropriato alla sordità, ma anche qui è forte la mancanza di inclusione per la disabilità. Ecco perchè il Consorzio del progetto ha lavorato molto per promuovere il coinvolgimento delle persone sorde sul campo. Questa esistenza di barriere è stata confermata anche dai risultati di un’analisi dei bisogni, condotta nei 7 paesi delle organizzazioni di progetto. Lo scopo è quello di indagare le problematiche incontrate dalle persone sorde, associazioni sportive e scacchistiche, che sono state effettivamente oggetto di sondaggi e interviste, come quella dell’evento moltiplicatore.

I risultati sono stati analizzati nel rapporto CHED, che è stato un tassello importante per lo sviluppo del curriculum e degli elenchi delle competenze, da sviluppare attraverso le lezioni della piattaforma online. Questi moduli si basano sugli scenari, a loro volta realizzati in base alla relazione, al curriculum e all’elenco delle competenze. Tutto questo materiale è stato realizzato sotto la supervisione di istruttori di scacchi ed è suddiviso in livello iniziale, base, intermedio e avanzato.

L’evento del 25 novembre ha dato al CEIPES la possibilità di condividere i risultati del progetto, la piattaforma, i moduli e di sensibilizzare sull’inclusione delle persone sorde (e con disabilità in generale) nello sport di massa. 

I partecipanti hanno mostrato interesse soprattutto per le lezioni presentate, come quelle del livello base. Hanno avuto anche la possibilità di valutare la piattaforma e hanno fornito feedback sulla struttura e sui contenuti.

ISe vuoi dare un’occhiata alla piattaforma e ai video, clicca qui!

Il 9 dicembre si terrà un evento di networking a livello internazionale, in cui il Consorzio parlerà del progetto e condividerà le proprie competenze. Se vuoi partecipare, o restare aggiornato, segui i social del progetto su Facebook e YouTube!