BioS4You è un progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+, KA201 – Partenariati strategici per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche nel settore scuola e coinvolge 5 partner di diversi paesi: Karlsruher Institut für Technologie (Germania), CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell’educazione e lo sviluppo (Italia), Unipa – Università degli studi di Palermo (Italia), ADYMEM – Adıyaman Milli Eğitim Müdürlüğü (Turchia), KTU – Kaunas University of technology (Lituania).

BioS4You si propone di coinvolgere i giovani studenti europei nelle materie STEM, partendo da temi di attualità e di interesse, come l’impatto sociale e ambientale delle nuove tecnologie (Bioscienze, Bioingegneria, Bio-Architettura, Biotecnologia, Bio-Fotonica, etc.) con lo scopo di aprire le loro menti, e di conseguire competenze più avanzate.

Il 22 ottobre 2020, i partner di Bios4You si sono incontrati per il 2° TM.
L’incontro si è tenuto online a causa delle restrizioni dovute al COVID e i partner hanno seguito un ordine del giorno chiaro che si è concentrato su alcuni obiettivi principali:
IO1/IO2 (Revisione delle attività di sviluppo)
IO3- A1: Stato del report dei risultati raccolti dai partner
IO3-A2: Requisiti per il materiale didattico di BioS4You
I timesheets per il prossimo periodo
Qualità e gestione del rischio
Gestione del progetto e questioni finanziarie
Disseminazione e Promozione
Prossimi passi da compiere

L’incontro è stato un successo e una grande occasione per tutti i partner di rafforzare la partnership, grazie a un’ottima organizzazione e una meticolosa preparazione.
Il vasto background dei partner, infatti, permette loro di ottenere i migliori risultati in quanto stanno attualmente lavorando alla preparazione dei requisiti didattici e delle unità didattiche per iniziare presto il corso online che sarà distribuito attraverso una piattaforma online gratuita.

Il prossimo incontro sarà online il 10 dicembre 2020.

Per maggiori informazioni sul progetto potete visitare la nostra pagina Facebook o il sito web del progetto.

Pin It on Pinterest

Share This