ALLVIEW – Tutti i partner insieme per il 4° meeting del progetto

Il 14 e il 15 marzo il consorzio del progetto ALLVIEW – Alliance of Centres of Vocational Excellence in the Furniture and Wood Sector (numero progetto: 621192-EPP-1-2020-1-ES-EPPKA3-VET-COVE) si è riunito online, dopo l’incontro di Yecla organizzato dal coordinatore del progetto. 

ALLVIEW è realizzato in ambito del programma Erasmus+ KA3 – Suppor for policy reform. Il progetto è realizzato grazie alla cooperazione di 24 paesi europei, con diversi background e competenze.

Il progetto Allview focalizza l’attenzione sul ruolo che i centri di eccellenza professionale hanno nella politica europea di VET (scuole di formazione e istruzione progessionale), un argomento che oggi sta diventando di particolare importanza. Il progetto si concentra soprattutto sui centri di eccellenza in due settori specifici, quello del mobile e quello del legno. All’interno di questi due settori, le scuole di formazione professionale dell’UE cercano di implementare efficaci attività di laboratorio per la formazione dei loro studenti attraverso l’uso di “metodi tradizionali” di lavorazione del legno e dei mobili.

 Durante i due giorni di incontro, ogni partner ha presentato lo stato d’arte di tutti i WP e dei risultati. Il progetto sta procedendo bene, nonostante il Covid-19 renda difficile l’implementazione dei partner nel raggiungimento di alcuni obiettivi e nel rispetto delle scadenza prestabilite.

Nei due giorni è stata posta l’attenzione su: 

  • la Piattaforma che è stata sviluppata negli ultimi mesi. La piattaforma ALLVIEW migliorerà l’architettura orientata ai servizi degli strumenti attuali con obiettivi simili grazie alle sue tre dimensioni/profili utente in un unico sistema. Sarà la prima piattaforma basata sui settori di legno e arredamento.
  • lo sviluppo di nuovi curricula e risultati di apprendimento nei seguenti temi: Industria 4.0, Economia Circolare, Ambient Assisted Living e Corporate Social Responsibility. I partner sono coinvolti nella ricerca di curricula esistenti basati su diversi temi innovativi nei settori del legno e dell’arredamento e nello sviluppo di nuovi comprendendo le esigenze dei diversi gruppi target nel panorama attuale.
  • i nuovi strumenti e metodologie didattiche che utilizzano AR/VR e stampa 3D. In questo caso alcuni esperti di stampa 3D e Realtà Virtuale, Aumentata e Mista stanno sviluppando una serie di esercizi che permetteranno di comprendere meglio l’aspetto tecnico. 
  • la raccolta di politiche e buone pratiche relative alla Corporate e alla Responsabilità Sociale sui settori W&F sia dal punto di vista delle imprese che da quello dei policy maker. I partner hanno già sviluppato un rapporto che è una raccolta di politiche regionali, nazionali ed europee sulla RSI. Ora stanno analizzando alcune buone pratiche che potrebbero essere utilizzate come esempio per gli stakeholder.
  • le mobilità europee. Docenti e studenti di tutta Europa saranno coinvolti in alcune mobilità formative che consentiranno loro di scoprire i diversi materiali e attività formative sviluppate in base alle loro esigenze e le buone pratiche in entrambi i 2 settori W&F nei diversi paesi.
  • la Strategia Blueprint (governance) nel settore del Mobile e del Legno.

Durante l’incontro è intervenuto anche un rappresentante del team ENE & Centers of Vocational Excellence (CoVEs) spiegando quali sono gli obiettivi dei CoVE, che nel mondo non ne esistono molti e quali sono le nuove prospettive per essere competitivi.

L’incontro ha avuto anche una parte inerente alle attività di gestione, assicurazione della qualità e divulgazione.

Il partner si incontrerà nuovamente il 9 e 10 maggio ad Amsterdam, questa volta in presenza.

Per conoscere di più,  visita il  sito ufficiale del progetto e le sue pagine social: Facebook, Instagram, Twitter and LinkedIn. 

Guarda anche il  video promozionale del progetto.