Nome del progetto: “ALL HANDS ON DECK European work heritage in shipwright for present and future”

Numero del progetto: (2019-1-ES01-KA204-065201)

Durata: 24 mesi

Coordinatore: KIT- Universidad de Murcia (Spagna)

Finanziato da: programma Erasmus+, KA204 – Strategic Partnerships for adult education

Partners: KIT- Universidad De Murcia (Spagna), CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell’educazione e lo sviluppo (Italia), SZKOLA GLOWNA GOSPODARSTWA WIEJSKIEGO (Polonia), AINTEK SYMVOULOI EPICHEIRISEON EFARMOGES YPSILIS TECHNOLOGIAS EKPAIDEFSI ANONYMI ETAIREIA (Grecia), CETEM – ASOCIACION EMPRESARIAL DE INVESTIGACION CENTRO TECNOLOGICO DEL MUEBLEY LA MADERA DE LA REGION DE MURCIA (Spagna), INNOVAWOOD ASBL (Belgio).

 

Il 20 e 21 gennaio 2020, si è svolto a Cartagena (Spagna) il Kick of Meeting (KOM) del progetto All hands on deck. I partner sono stati ospitati dall’Università della Murcia, coordinatore del progetto.

Il meeting si è svolto con la massima organizzazione offrendo una grande opportunità per conoscere le competenze dei partner coinvolti e per lo scambio di buone pratiche relative alla realizzazione del progetto.

La giornata è stata organizzata secondo un’agenda chiara, il coordinatore del progetto tutte le attività da svolgere comprese le responsabilità e il calendario da rispettare. I partner invece hanno spiegato nel dettaglio tutte le attività che svolgeranno singolarmente.

“ALL HANDS ON DECK” è un segnale utilizzato nel gergo navale per richiamare l’intero equipaggio durante una particolare situazione; la crisi degli ultimi anni ha causato seri danni nel mondo del lavoro, i più giovani hanno risentito maggiormente la crisi (per via della mancanza di opportunità) assieme ai professionisti con più di 45 anni. L’attuale panorama lavorativo all’interno dell’Unione europea ha subito numerosi cambiamenti.

In linea con l’ET2020/Agenda europea per l’apprendimento degli adulti, è necessario offrire maggiori opportunità a possibili avanzamenti di carriera in caso di lunga disoccupazione.

Allo stesso tempo, si è osservato che nuove opportunità di lavoro stanno nascendo, come il lavoro nei cantieri navali, sempre più presenti in diverse parti d’Europa (come Regno Unito e Svezia) si prevede che questo fenomeno si diffonderà rapidamente anche in altri paesi europei vista la mancanza di operatori specializzati.

Il progetto All hands on deck prevede la realizzazione di un archivio online con svariati documenti (inclusi video) sul mondo delle navi in 6 Regioni marittime europee (Intermediterraneo, arco atlantico, Baltico, Mare del Nord, Balcani, Mar Nero e Isole) secondo la classificazione della CRPM che verrà utilizzato da professionisti, ricercatori o formatori; verrà condotto uno studio sull’attuale offerta formativa dedicata a queste professioni; verrà lanciato un corso di formazione per adulti in base alle precedenti esperienze (mobili, tappezzerie e settori vicini) per l’acquisizione delle competenze che verranno implementate all’interno di una piattaforma online compatibile con smartphone e tablet e disponibile in inglese, spagnolo, italiano, greco, polacco e francese; con corsi di tutoraggio per adulti per preservare e diffondere quest’importante eredità immateriale alle nuove generazioni.

I risultati raggiunti avranno un notevole impatto e potrebbero essere utilizzati da professionisti (principalmente potenziali studenti – disoccupati, nel settore del mobile o correlati), navigatori professionisti, giovani studenti, ricercatori del patrimonio, insegnanti e formatori, esperti in risorse umane e altri stakeholder ma saranno disponibili anche a un pubblico più ampio vista la possibilità di trasferimento delle conoscenze anche ad altri settori.

Questo progetto avrà un impatto a livello locale, regionale, nazionale ed europeo con il più importante impatto sulla conservazione del patrimonio culturale immateriale e sul livello di disoccupazione di lunga durata in alcuni settori attraverso il passaggio ad altre potenziali carriere.

Nei prossimi mesi i nostri partner saranno coinvolti nella ricerca di fonti sulle navi da guerra di 6 Regioni marittime europee.

Il prossimo meeting transnazionale si svolgerà a Varsavia dal 30 giugno all’1 luglio 2020.

Per ulteriori informazioni seguici sui nostri canali social: Facebook Twitter Instagram LinkedIn

Pin It on Pinterest

Share This