Il 30 luglio si è conclusa in modo eccellente la fase pilota italiana del progetto “3D Printing in VET”, (numero di progetto 2019-1-EL01-KA202-062909), finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Erasmus+ (KA2, partenariato strategico per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche nel settore dell’IFP). 

Il CEIPES ha organizzato la seconda sessione italiana della formazione in modalità online a causa delle restrizioni del COVID-19. 

L’obiettivo principale della fase pilota era quello di organizzare una formazione basata sui contenuti sviluppati durante la durata del progetto. 

Il secondo giorno di pilot, iniziato alle 15, ci ha permesso di fornire alcune nozioni di modellazione 3D e tutti i dettagli inerenti alla stampa. È stata una grande opportunità per condividere le nostre conoscenze con tutti i partecipanti. 

Il target di riferimento coinvolto è stato un gruppo di insegnanti provenienti da tutta Italia. Alcuni degli insegnanti coinvolti avevano già familiarità con il mondo STEAM e alcuni di loro erano già in grado di utilizzare una stampante 3D. 

Gli esperti del CEIPES hanno fornito tutte le informazioni necessarie per approfondire l’argomento dando inoltre qualche suggerimento su come implementare la tecnologia di stampa 3D nei loro curricula.

La fase pilota è stata molto interessante e tutti gli insegnanti sono stati felici di parteciparvi. 

Il progetto ‘3D Printing in VET’ durerà 24 mesi (dal 1-10-2019 al 30-09-2021) e coinvolge 6 partner di diversi paesi: Karlsruher Institut für Technologie (Germania), European Education & Learning Institute (Grecia), CENTRO INTERNAZIONALE PER LA PROMOZIONE DELL’EDUCAZIONE E LO SVILUPPO (Italia), Escola Técnica de Imagem e Comunicação Aplicada (Portogallo), UNIVERSITA’ TELEMATICA INTERNAZIONALE-UNINETTUNO (Italia), WYZSZA SZKOLA EKONOMII I INNOWACJI W LUBLINIE (Polonia), INERCIA DIGITAL SL (Spagna) e KEKAPER-REGIONE DI CRETE (Grecia) che è il coordinatore.  Se siete interessati a seguire la formazione sviluppata durante il progetto, registratevi sulla piattaforma e-learning del progetto e seguite le istruzioni. 

Per ulteriori informazioni, visitate il sito web e la pagina Facebook del progetto.