logo biblioteca vivente

Si è Conclusa la terza edizione di Biblioteca Vivente a Palermo organizzata dal CEIPES.

Questa volta eravamo nella prestigiosa sede del Palazzo Chiaramonte Steri, nell’ambito del festival dedicato all’editoria indipendente “Una Marina de Libri”  in cui sono stati promossi numerosi eventi durante tre giornate consecutive.

All’interno del Palazzo, vicino al bar, abbiamo attrezzato un bancone per l’iscrizione, la scelta dei libri da un “catalogo” e le prenotazioni, mentre le consultazioni avvenivano presso gliappositi tavoli del bar. Alla fine di ogni consultazione, abbiamo somministrato questionari ai lettori.

Inizialmente i libri sarebbero dovuti essere ben 9 ma impedimenti di varia natura hanno fatto si che in effetti il catalogo effettivo fosse composto da 6 libri:

  • Un musicista cinese a Palermo. JingJing,Cina inscrizione
  • Un movimento per la vita. Massimo e Gino, Palermo
  • Io in mezzo al traffico. Imat,Sudan
  • La paladina delle cause impossibili. Daniela, Palermo
  • The Beginning of sadness is the ending of happiness 
  • “Una pericolosa traversata in mare”.Haruna,Ghana

I titoli proponevano una grande varietà di tematiche e storie, offrendo al lettore l’opportunità di confrontarsi con persone vittime di stereotipi e pregiudizi. Promuovere momenti di scambio sincero dove non esistono più tabù tra le persone e dove i pregiudizi posso esser palesati, apertamente, senza vergogna e senza paura.

Libri che ci hanno dato la loro disponibilità a raccontare storie forti e segnate da sofferenze, discriminazioni e disumanità.La loro presenza alla manifestazione ed il loro diretto ed intenso coinvolgimento ha permesso di stimolare dialoghi su tematiche delicate , solitamente occultate.

I lettori hanno espresso grande soddisfazione per aver potuto guardare oltre le etichette e incontrare persone con esperienze tanto diverse.

Ringraziamo tutti che hanno permesso di realizzare la nostra terza Biblioteca Vivente !

 

teamcon alcuni dei libri