Dal 3 al 6 Aprile il CEIPES ha ospitato a Palermo il secondo meeting del progetto Grundtvig “STEPS: New Approaches for Prevention of Domestic Violence Against Disabled Children for developing a Better Social Europe”, promosso da 6 partner provenienti da Italia, Turchia, Germania, Regno Unito.

Il progetto si propone di affrontare il tema della violenza domestica contro i bambini disabili, problema universale ma non molto noto, in quanto affrontare il rapporto tra disabilità e violenza è davvero difficile. I bambini con disabilità sono i più vulnerabili della società, e secondo i ricercatori, hanno un rischio maggiore di rimanere vittime di violenze. I dati mondiali indicano che i casi di violenza riscontrati contro i bambini disabili sono quasi il doppio rispetto a quelli contro i bambini normodotati.

Nel corso degli ultimi anni  l’Unione europea e gli Stati membri hanno compiuto passi importanti nella promozione dei diritti dei disabili. Oggi, però, nonostante gli sforzi fatti dall’Europa, ci sono purtroppo ancora vittime di violazioni dei diritti umani e di violenze.

Siamo partner di questo progetto, in quanto riteniamo che questa situazione sia inaccettabile e che le nostre politiche debbano concentrarsi sulla protezione dei diritti dei più deboli e che bisogna mettere un freno a tali violenze.

Al meeting hanno partecipato i partner provenienti dalla Turchia, SİNOP İL MİLLİ EĞİTİM MÜDÜRLÜĞÜ, provveditorato agli studi responsabile di 36.521 studenti nella regione di Sinop, dalla Germania, Friedrich-Alexander-University Erlangen-Nuremberg, Innovation in Learning Institute, dipartimento dell’Università di Erlangen Norimberga, potente centro di sviluppo di tecnologie per l’ottimizzazione del processo di apprendimento, rivolto in particolare a soggetti con disabilità, e dall’Inghilterra, Multinational Educational Center of Birmingham Ltd che si occupa principalmente del campo della formazione degli adulti e del loro sviluppo.

Durante la riunione abbiamo discusso di nuovi approcci possibili per prevenire tali violenze, e della realizzazione di un manuale per professionisti e volontari che lavorano con i bambini disabili; si tratterà di un manuale che affronterà ampiamente la violenza domestica, ridefinendo il concetto tradizionale ed analizzando in particolare il caso nei bambini con disabilità, fornirà buone pratiche per la prevenzione, suggerimenti per cosa fare in casi di violenza, e casi studio per stimolare la riflessione dei lettori.

Altre attività più concrete verranno fatte nei mesi a venire, soprattutto per quanto riguarda la sensibilizzazione nella società con professionisti del settore, genitori, volontari ecc.

È stato, inoltre, creato il sito del progetto, www.steps.ceipes.org, ed una pagina wiki molto interattiva, dove verranno inserite alcune parti del manuale e dove si potranno sia scaricare che caricare contenuti.

I partner sono rimasti molto entusiasti dei primi risultati raggiunti ed il prossimo meeting sarà a Novembre presso il partner Inglese a Manchester!!