Quest’anno nell’ultima settimana di Aprile a Bruxelles si è tenuta la Seconda Conferenza Europea sul lavoro giovanile organizzata dalla Presidenza Belga del Consiglio Europeo (Novembre 2014 – Maggio 2015). La Convenzione Europea 2015 è fra le principali iniziativi della Presidenza Belga del Consiglio Europeo. È stata tenuta dopo cinque anni dalla prima convenzione organizzata a Gand il 7 Luglio del 2010.

L’evento ha avuto una grande portata, la sede è stata il centro del Congresso “EGG” nella capitale del Belgio, Bruxelles, dove hanno partecipato più di 400 stakeholders proveniente da tutta l’Europa. L’evento ha messo insieme conoscenze, perspettive ed esperienze sul lavoro giovanile affinché si possa tracciare e controllare gli sviluppi della pratica e delle politiche riguardo il lavoro giovanile a partire dal 2010, per discutere le sfide che il lavoro giovanile deve affrontare sia a livello locale, nazionale e europeo con lo scopo di trovare un punto in comune all’interno delle diversità del lavoro giovanile con la finalità di favorire il riconoscimento.

La Convenzione è un’opportunità unica che permette di incentivare il dibattitto politico e istituzionale riguardo il lavoro giovanile in tutta Europa.

I partecipanti provenienti da tutta l’Europa hanno discusso riguardo allo stato attuale del lavoro giovanile e sulle prospettive di esso nel vecchio continente, oltre ad un piano di azione per i prossimi decenni.

Le diverse analisi e idee formulate dai partecipanti durante la convenzione verranno raccolte dai (relatori)….. Queste diventeranno le basi per la Dichiarazione finale, la quale verrà presentata in seduta plenaria che prenderà il nome di “Looking ahead”. Lo scopo della Dichiarazione è quello di:

  • Contribuire all’elaborazione di una nuova strategia, agenda e di un piano di azione per il lavoro giovanile in Europa
  • Dare il via a un processo istituzionale con la finalità di arrivare ad un accordo sul valore e l’importanza del lavoro giovanile sia nel consiglio europeo che a livello dell’unione europea.
  • Inviare un forte messaggio di supporto ai policymakers e praticanti per continuare a svolgere e rinnovare il lavoro giovanile in Europa.

Quest’anno CEIPES Palermo ha avuto l’opportunità di partecipare a questo grande evento e sono stati rappresentati da Irene Capozzi responsabile del dipartimento giovani dell’organizzazione.

Nella nostra prossima newsletter vi racconteremmo la sua esperienza in questo forum.

Valentin Todorov, CEIPES Intern