Lo scorso 31 Maggio, la Commissione dei Ministri del Consiglio d’Europa ha adottato una prima raccomandazione generale sul lavoro giovanile. Si tratta di un passo storico verso un più ampio riconoscimento e supporto per il lavoro giovanile e le organizzazioni giovanili, con la consapevolezza degli innumerevoli risultati positivi che producono per gli individui, le loro comunità e per l’intera società.

L’adozione della raccomandazione è giunta dopo un lungo processo, durato 18 mesi, incluse le diverse consultazioni con un ampio gruppo di soggetti interessati. Il Forum Europeo della Gioventù era parte di questo gruppo di lavoro sin dall’inizio e ha supportato la stesura fino alla sua adozione finale. Attraverso la raccomandazione, la commissione dei ministri ha espresso l’opinione per cui:

– la sostenibilità dell’identità europea e il nucleo dei valori del Consiglio d’Europa (diritti umani, rule of law e democrazia) si fondano sulla creatività, le competenze, l’impegno sociale e il contributo dei giovani e sulla loro fiducia nel futuro.

– le politiche pubbliche dovrebbero supportare i giovani nel realizzare pienamente le loro potenzialità in qualità di membri della società, rendendoli capaci di sviluppare dei progetti di vita ed esercitare la cittadinanza democratica.

– il lavoro giovanile fornisce un importante contributo alla cittadinanza attiva fornendo opportunità per acquisire conoscenze, capacità e attitudine per l’impegno civico e l’azione sociale.

Il documento riporta le raccomandazioni per i governi degli stati membri, volte a supportare il lavoro giovanile, tra cui porre l’attenzione su un impegno attivo dei giovani lavoratori in ogni misura d’implementazione, un quadro di istruzione e formazione dei giovani lavoratori, che prenda in considerazione la situazione attuale, nuovi trend e nuovi contesti, cosi come la diversificazione del lavoro giovanile e il supporto allo sviluppo di adeguate forme di analisi e valutazione sull’impatto e i risultati del giovane.

Il CEIPES accoglie con positività il proposito degli stati membri di sostenere le organizzazioni giovanili e di coinvolgere i giovani nello sviluppo e nell’implementazione di questo proposito a livello nazionale, regionale e locale.

Qui potete trovare il testo completo della Commissione dei Ministri agli stati membri sul lavoro giovanile:

https://search.coe.int/cm/pages/result_details.aspx?objectid=0900001680717e78

*** ENGLISH VERSION ***

Council of Europe adopts first Recommendation on Youth Work

Last May 31st the Committee of Ministers of the Council of Europe adopted a first comprehensive Recommendation on Youth Work. It is a historic step towards broader recognition and support for youth work and youth organisations, acknowledging the countless positive outcomes they create for individuals, their communities and for society in general.

The Recommendation has been adopted after a lengthy 18-month drafting process, involving multiple consultations with a broad range of stakeholders. The European Youth Forum was part of this drafting group since the beginning and supported the draft till its final adoption. Through the Recommendation, the Committee of Ministers express the belief that:

  • the sustainability of European identity and the Council of Europe’s core values (human rights, rule of law and democracy) relies on the creativity, competences, social commitment and contribution of young people and on their confidence in the future as well.
  • government policies should support young people in realising their full potential as autonomous members of society, enabling them to develop life plans and exercise their democratic citizenship.
  • youth work makes an important contribution to active citizenship by providing opportunities to acquire the knowledge, skills and attitudes for civic engagement and social action.

The document sets out recommended actions for governments of Member States to support youth work, including to look for an active engagement for youth workers in any planned measures for implementation, a framework for the education and training of youth workers that takes into account existing practice, new trends and arenas, as well as the diversity of youth work and the support the development of appropriate forms of review and evaluation of the impact and outcomes of youth .

CEIPES welcomes the commitment of Member States to ensure youth organisations and young people are involved in the further development and implementation of this recommendation at national, regional and local level.

Here we attach the complete publication of Committee of Ministers to member States on youth work:

https://search.coe.int/cm/pages/result_details.aspx?objectid=0900001680717e78