“EIM – Empowerment In Mobility”: ecco i risultati

Otto mesi, 5 mobilità, 4 diversi paesi, 7 membri dello staff Ceipes coinvolti, un seminario finale. Sono questi i numeri di “Eim – Empowerment In Mobility”, il progetto che ha avuto lo scopo di formare il personale del Ceipes impegnato nella formazione per adulti. Una formazione che, tra settembre 2015 ed aprile 2016, ha contato ben 5 spostamenti di lunga e breve durata (due job-shadowing e tre training course) in 4 Stati: Polonia, Germania, Slovenia, Portogallo. A partecipare alle attività sono stati direttamente 7 persone del personale del Ceipes che hanno anche disseminato, in itinere, i risultati di ogni esperienza all’interno dell’organizzazione e del network.

Un progetto importante che ha dato l’opportunità allo staff di “conoscere nuove realtà di lavoro, differenti metodologie per la formazione continua e nuovi sistemi socio-culturali”. La pensa così Irene Capozzi, project menager dell’associazione che, insieme ad Erina Pruiti, si è recata a Phorzheim, in Germania, per conoscere l’organizzazione Q-Prints & Service e i suoi numerosi progetti. “Abbiamo avuto la possibilità di visitare alcune attività che hanno il duplice obiettivo di garantire sostenibilità economica all’associazione ma anche di coinvolgere gli studenti in tirocini formativi nell’ambito della gastronomia – spiega -. Altre attività, come la tipografia, sono invece indirizzato all’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati”. In Polinia, invece, sono andati Emanuela Firetto, responsabile del progetto, ed Alessandro Imborgia, vice presidente del Ceipes. Presso l’Akademia Pedagogiki Specjalnej im. Marii Grzegorzewskiej (APS) di Varsavia, infatti, i due sono stati impegnati nella promozione di percorsi di apprendimento in ambito non-formale e hanno preso parte a seminari e conferenze, confrontandosi con il sistema di formazione continua e certificazione delle competenze in Polonia.

L’ultimo appuntamento è quello con la città. Venerdì 13 maggio grazie ad un seminario, sarà possibile saperne tutto ciò che hanno imparato. L’incontro di condivisione si svolgerà nei locali dell’Università di Palermo in viale delle Scienze (aula D2, edificio 16), alle 10. Rivolto in particolare a chi si occupa di educazione e formazione lungo l’arco della vita in ambito formale e non formale, il seminario di disseminazione dei risultati ha l’obiettivo di informare e formare sul tema dell’educazione degli adulti e dell’inclusione sociale attraverso la condivisione di un percorso di apprendimento sull’innovazione dei metodi educativi e sul riconoscimento formale delle competenze.

IL PROGETTO
FORMARSI PER FORMARE: “EIM – Empowerment In Mobility”