A rappresentare il Ceipes è stato il presidente Musa Kirkar: “Incontro fruttuoso che rafforza il dialogo”

Attività internazionali, piano di lavoro e finanziamenti. Sono stati questi i temi attorno ai quali si è snodato l’incontro svolto a Bruxelles lo scorso 7 settembre. “Un meeting fruttuoso che ha rafforzato il dialogo tra l’associazione, il Consiglio d’Europa e l’European Youth Fondation – spiega Musa Kirkar, presidente del Ceipes – occasione utile anche per poter presentare i nostri progetti futuri”. A partecipare sono stati numerosi rappresentanti di organizzazioni internazionali che hanno così avuto modo di conoscere funzionari e responsabili del Coe e dell’Eyf.

Si è parlato dunque di attività internazionali, come gli incontri di giovani provenienti da tutta Europa che contribuiscono al lavoro del settore giovanile del Consiglio d’Europa, di piano di lavoro e delle attività che ogni associazione ha in programma per il 2016, sia a livello di attività internazionali (come la sensibilizzazione dei giovani, lo sviluppo delle loro competenze e come creare un lavoro collaborativo), sia proprie dell’associazione e su come intende crescere. C’è stato inoltre tempo anche per discutere di finanziamenti strutturali utili ad ammortizzare spese amministrative generali di una organizzazione.

Il Ceipes, comunque, è già riconosciuto come organizzazione internazionale dal Consiglio d’Europa e dalla European Youth Foundation ed entrambi, per il 2016, hanno approvato il piano di lavoro e grazie al loro supporto si svilupperanno diversi progetti sia a livello locale che internazionale.