Autore: kirkar

Seniors’ Culture and History – Open, Living and Recounted

C’è una cosa che accomuna tutti gli aeroporti: il vedere persone che non si incontrano da tanto tempo. Ogni volta mi soffermo a guardare e la cosa che mi colpisce sono gli incontri tra nonni e nipoti, tra mamme e figli che non si vedono da tanto tempo e ogni volta la commozione mi fa spuntare le lacrime e anche in questo piccolo aeroporto di Bacau dove devo incontrare il grande Guszti si ripetono queste scene. La differenza sta nel fatto che mi sembra di capire ci siano moltitudini di “badanti” che sono ritornate a casa con i loro piccoli tesori e il loro incontro con i familiari mi suona ancora più significativo. Ma ecco, a distrarmi da questo momento di riflessione, la visione del Professore G. che con in mano una mela di benvenuto ci conduce verso il nostro destino di questi futuri giorni. Il taxi, non proprio nuovo, va nella notte buia, attraversa paesi per me sconosciuti, vedo correre alberi, camminare tante persone lungo i bordi della strada, dei carri trainati dai cavalli, biciclette, vedo attraversare passaggi a livello non chiusi e mi sento immersa in un altro mondo e comincio il mio cammino all’indietro nel tempo. Sono anche un po’ spaventata per questo incontro con persone estranee che non ho mai conosciuto e con le quali dovrò collaborare, fare delle attività con gli anziani, con i...

Read More

2 Incontro Coordinamento

Il 4 ed il 5 marzo, nell’ambito del Progetto HeuritAge per l’Educazione permanente, si è svolta presso l’Università del Galles  di Newport, Carleon, la seconda serie di incontri dei rappresentanti degli orgnismi e delle associazioni  partecipanti. In particolare il  4 marzo, Margareth Davis per la nazione  di turno ospitante, il Regno Unito, ha porto il saluto  di benvenuto a Monique Epstein e a Jean Michel Damianthe (Francia), a Petra Pavlasova (Repubblica Ceca), a David James e Fortini Nikolau (Cipro), a Matheusz Karlinski (Polonia) e ad Ana Afonso e Filippo Tornambè (Italia). La prima parte dei lavori è stata dedicata alle indicazioni da fornire allo staff dell’Università del Galles che si occuperà di sviluppare un programma apposito che permetta l’archiviazione e la fruizione dei dati che tutti i partecipanti dei singoli Paesi aderenti al progetto faranno pervenire. Si tratta infatti di raccogliere non soltanto testi e documenti , ma anche foto, diapositive, immagini video e registrazioni audio, tutti finalizzati  alla trasmissione alle nuove generazioni del patrimonio di tradizioni di ognuna delle nazioni aderenti a questo progetto che coinvolge attivamente le persone meno giovani: i senior. Una seconda parte dei lavori ha affrontato prevalentemente  le modalità ed i tempi da preferire per soddisfare quell’altro aspetto del programma HeuritAge che intende favorire l’apprendimento dell’uso del computer da parte degli anziani. Anche in questo caso si sono confrontate esperienze e proposte per mettere a punto una piattaforma  comune. Nell’ultima sessione...

Read More

Call for volunteer!

CEIPES and Balkan SunFlowers association have a new volunteering offer for those who would like to live abroad, get new experience and work with a passionate team on variety of topics:   1) Voluntarism: encourage active participation of young people with fewer opportunities in their local communities; 2) Multiculturalism: foster mutual understanding among young people from diverse cultural backgrounds through common work and shared daily experience; 3) Social inclusion: develop young people’s awareness and commitment to tackling issues of poverty and marginalization for a more inclusive society through direct work with young people with fewer opportunities.   The project will be realized between...

Read More

Sponsors

Recent Tweets